Home > Drammatico > Collateral Beauty

Collateral Beauty

Collateral Beauty

Collateral Beauty è un film drammatico/fantastico diretto dallo statunitense David Frankel e uscito in Italia nel gennaio 2017.

La pellicola è ambientata a New York con un budget vicino ai 36 milioni di dollari .

Collateral Beauty – Trama

Il geniale e brillante dirigente Howard (Will Smith), dopo aver perso prematuramente la piccola figlia, cade in una profonda depressione, non riuscendo minimamente più a gestire i suoi importanti affari lavorativi e i rapporti con i suoi vecchi affetti.

I suoi 3 più cari amici, nonché anche colleghi, con una procedura tutt’altro che tradizionale cercheranno di salvare l’azienda dal tracollo e di scuotere Howard, e contemporaneamente essi stessi metteranno a fuoco aspetti importanti delle loro vita.

Collateral Beauty – Recensione

Collateral Beauty - Will Smith
Howard (Will Smith) in una scena del film

Tempo; Amore; Morte

Sono questi i 3 concetti astratti sui quali praticamente ruota tutta la vicenda.

Se Will Smith nei panni di Howard li “invoca” tutti, ognuno di questi si può invece accostare più precisamente a ciascuno dei suoi 3 amici.

Non è assolutamente facile trattare e proiettare argomenti così complessi, ma nonostante ciò David Frankel ha voluto ulteriormente aumentare il coefficiente di difficoltà coinvolgendo 4 protagonisti e non 1.

L’intento di commuovere ed emozionare con storie che si intrecciano e che si evolvono parallelamente non è assolutamente ben riuscito. Infatti lo spettatore non si vede del tutto coinvolto emotivamente in nessuna delle 4 vicende ed è a tratti irritato dalla maniera astratta, caotica e fantastica con le quali vengono mostrate.

Una spolverata di leggerezza che, se non scappa la mano può essere piacevole e utile in un film del genere, è qui spesso fuori luogo. Il tentativo forzato di far scaturire una lacrima sul volto dello spettatore è frequente ma, ahimè, la scena si consuma quasi sempre inesorabilmente con una conclusione banale e per niente inaspettata che non crea l’effetto desiderato.

Sebbene risultino interessanti gli spunti di riflessione che aleggiano intorno ai 3 aspetti chiave del film ( “tempo” , “amore” , “morte”), come accennato prima, non sono nemmeno loro sufficienti a far affezionare lo spettatore ai personaggi.

Il cast stellare non riesce a salvare il film

Collateral Beauty - Keira Knightley
Aimee Moore / “Amore” (Keira Knightley) in una scena del film mentre parla con Howard

Nota sicuramente positiva è la scelta del cast che vanta presenze illustri (Will Smith, Edward Norton, Kate Winslet, Michael Peña, Helen Mirren…).

Il ruolo assegnato ad Edward Norton e a Kate Winselt non esalta sicuramente la loro bravura ma la lascia comunque intravedere bene.

Will Smith anche stavolta dimostra di essere un attore con la “A” maiuscola non deludendo i suoi ammiratori.

Peccato di presunzione

Bellissimi messaggi morali, tanti attori favolosi, numerosi spunti di riflessioni danno paradossalmente purtroppo vita a una pietanza non molto gustosa. Pecca forse di presunzione e cova un’esagerata ambizione il regista che in un’ora e mezzo si prefissa l’obiettivo di delineare psicologicamente le sue potenti pedine e di farle muovere nella maniera corretta in un contesto complicato.

Valutazione

Valutazione SunnyCinema

User Rating: Be the first one !

About Lucio De Stradis

Lucio De Stradis

Vedi anche

Ready player one - Wade Watts entra in OASIS

Ready Player One – Trama e Recensione

Ready Player One Dopo pochissimo tempo dall’uscita di The Post, il regista maestro, Steven Spielberg ritorna a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *