Home > News > Esposizione fotografica – Videomaking
Pellicola fotografica.

Esposizione fotografica – Videomaking

Cos’è l’esposizione fotografica?

Parliamo di videomaking e spunta fuori l’esposizione fotografica, cosa centra?

Bisogna ricordare sempre che un video non è altro che una sequenza di fotogrammi che scorrono uno dietro l’altro.

Detto questo troveremo che i concetti base sono quelli che si trovano in fotografia, come ad esempio l’esposizione fotografica.

Non voglio essere tecnico ma neanche sporcare la conoscenza perciò citerò solo la definizione di base:

In fotografia, l’esposizione è la quantità di luce che passa attraverso il sistema ottico in un preciso periodo di tempo.

Questo vuol dire che quando scattiamo una foto bisogna sempre fare in modo che sia correttamente esposta.

Se la nostra immagine viene troppo scura (sottoesposta) vuol dire che la quantità di luce era troppo bassa. All’incontrario se la foto è troppo chiara (sovraesposta) allora ne è passata troppa.

Quali elementi determinano l’esposizione fotografica?

In realtà non è molto difficile, ciò che termina l’esposizione fotografica sono tre elementi: Sensibilità ISO, Apertura del diaframma, tempo di scatto.

Questi sono i tre parametri fondamentali da tenere sempre sott’occhio.

Spesso non ci facciamo caso perché diversi dispositivi gestiscono l’esposizione in automatico in base a determinati calcoli.

Ma laddove è possibile passare a una modalità Manuale, abbiamo libertà totale di gestire il tutto.

Libertà totale non vuol dire dare valori casuali sperando di arrivare a una corretta esposizione fotografica.

La Sensibilità ISO, l’Apertura del diaframma il tempo di scatto interagiscono tra di loro è a determinati valori di uno variano i valori degli altri.

Vediamoli più nel dettaglio.

Sensibilità ISO

Un tempo esistevano solo le pellicole e di conseguenza la sensibilità della pellicola alla luce.

Oggi siamo, nell’era del digitale, oltre alla pellicola abbiamo il sensore che in base a dei valori può essere più o meno sensibile alla luce.

Sensore di una macchina che attraverso i valori ISO è uno degli elementi che determina l'esposizione fotografica
Il sensore di una macchina digitale.

Quindi traiamo che più sensibile è il sensore (o la pellicola), più luce assorbe e minore tempo di esposizione occorre e viceversa.

Apertura del diaframma

Si potrebbero usare tante parole e tecnicismi che probabilmente non saprei neanche per parlare del diaframma, ma non è l’obiettivo di questo articolo.

Perlopiù ci sono molti siti che ne parlano in maniera esauriente.

Il diaframma, uno dei tre elementi che determina l'esposizione fotografica.
Il diaframma di una macchina fotografica.

Basta sapere che è uno dei tre fattori che determina l’esposizione fotografica ed è l’elemento meccanico che determina quanta luce attraversa l’obiettivo.

Tempo di scatto o tempo di esposizione

Per chiudere il nostro trio parliamo brevemente del tempo di scatto. 

Il tempo di scatto è il periodo di tempo che il sensore (o pellicola) rimane esposto alla luce.

Di conseguenza più è lungo il periodo più luce entra.

Rappresentazione di un'otturatore, terzo elemento di quelli che determinano l'esposizione fotografica.
Rappresentazione di un’otturatore.

Questi tre valori formano il triangolo dell’esposizione e dal momento che tutti influiscono sulla luce, devono essere complementari per avere una corretta esposizione.

E l’esposizione fotografica nel videomaking?

Come detto in precedenza, dal momento che nei video parliamo di immagini in movimento, questo discorso vale anche per loro.

Quello che possiamo avere è qualche piccola sfumatura differente per i video.

Ad esempio un tempo di scatto sbagliato può portare alla creazione di artefatti ma tralasciando questo, il concetto dell’esposizione fotografica è lo stesso anche per i video.

Conclusioni

Seguiranno una serie di articoli legati al videomaking e di ciò che lo costituisce: Leggi anche Chi è il videomaker?

In questo caso abbiamo fatto un discorso molto veloce e leggero sui concetti base della fotografia ma cercheremo di trattare sempre più argomenti legati a questo mondo. Saranno piccole introduzioni tecniche che lasciano più spazio a idee, consigli e prove sul set che rendano il tutto molto più interessante.

About Federico Verrengia

Federico Verrengia
Appassionato di cinema e videomaker. Lavoro attualmente come programmatore di computer e videomaker freelance. Canale YouTube sotto il nick di One Man che tratta video di viaggi.

Vedi anche

Un videomaker mentre gira.

Chi è il videomaker?

Chiunque può essere un videomaker? Bhé, se scomponiamo la parola videomaker e la traduciamo scopriamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *