Home > Drammatico > La battaglia di Hacksaw Ridge – Trama e Recensione

La battaglia di Hacksaw Ridge – Trama e Recensione

La battaglia di Hacksaw Ridge

Si ritorna in campo di guerra e precisamente nella Seconda Guerra Mondiale a Okinawa, ne La battaglia di Hacksaw Ridge.

I giapponesi cercano di fermare l’avanzata statunitense in una delle battaglie più feroci dell’estremo oriente.

Quando si parla di storia vera, ferocia, crudezza e poi si associa il tutto a Mel Gibson, sappiamo già a cosa andiamo incontro.

È infatti il premio Oscar per Braveheart, lo stesso regista de La Passione di Cristo a dirigere La battaglia di Hacksaw Ridge.

E di film sulla Seconda Guerra Mondiale ne abbiamo visto, ma forse sempre il lato peggiore. Il lato che spezza vite, la bruttezza di una guerra e la malvagità dell’uomo.

Ma questa pellicola si sofferma anche su altro.

La battaglia di Hacksaw Ridge
Desmond Doss (Andrew Garfield) dopo aver salvato tanti compagni dalla scarpata.

La battaglia di Hacksaw Ridge – Trama

1942. Virginia, USA. Desmond Doss (Andrew Garfield), obiettore di coscienza e figlio di un ex veterano distrutto mentalmente dalla Prima Guerra Mondiale, decide di arruolarsi nell’esercito.

Dopo un addestramento duro sotto gli ordini del Sergente Sergente Howell (Vince Vaughn), Desmond, viene quasi messo in galera per aver rifiutato di obbedire ad un ordine superiore di prendere un arma.

Salvato dal padre attraverso conoscenze passate Desmond, viene alla fine spedito come soccorritore a Okinawa.

Arrivato nell’isola nipponica scopre subito la crudeltà e le atrocità della guerra, ma nonostante questo rimane comunque della sua idea di non usare strumenti di morte.

Desmond Doss in una scena del film.
Desmond Doss (Andrew Garfield) in una scena del film dopo la battaglia.

La battaglia di Hacksaw Ridge – Recensione

Tratto da una storia vera, la trama del film lavora sulle ferme convinzioni di Desmond Doss, interpretato da un eccezionale Andrew Garfield.

La voglia di avere la propria parte in una guerra ma averla in maniera totalmente differente da quello che tutti si aspettano.

Desmond infatti vuole contribuire ma distruggendo vite, bensì salvando tutte quelle che può:

Dio ti prego, fammene trovare un altro.

Il passaggio dal vigliacco del battaglione al più coraggioso e rispettato è eccezionale.

La passione per le proprie convinzioni prima alito di risate per poi essere solamente ammirate da tutti.

La Battaglia di Hacksaw Ridge si divide in due parti:

  • La prima, la formazione della propria filosofia, quella del duro addestramento dove le umiliazioni sono dietro l’angolo.
  • La seconda direttamente sul campo di battaglia.
Desmond Doss mentre cerca qualche sopravvissuto
Desmond Doss cerca sopravvissuti dopo la battaglia di Hacksaw Ridge.

Mel Gibson e il suo amore nel riportare la realtà dei fatti attraverso sequenze atroci che arrivano completamente allo spettatore viene ripresentata ancora una volta.

La guerra è questa, chi non vi ha mai fatto parte non può sapere di cosa si parla e il dolore e la sua brutalità non può che essere interpretato in base a ciò che viene riportato.

Non c’è niente di bello solo morte e innumerevoli pianti.

Quello che di bello si può trovare in questa pellicola è totalmente astratto, è la voglia di salvare ancora una vita, a prescindere da quale fazione provenga.

Registicamente perfetto e ancora meglio la qualità e il montaggio sonoro che accompagna il tutto.

Forse un po’ lunga la prima parte, forse no ma l’eroe disarmato di Gibson arriva ed è vera. È sentita.

Meritate e giuste le candidature agli Oscar 2017 al Miglior Regista per Mel GibsonMiglior Attore Protagonista a Andrew GarfieldMiglior Montaggio, Miglior Sonoro, Miglior Montaggio Sonoro e Miglior Film.

Guarda anche gli altri film candidati all’Oscar 2017 nella categoria di Miglior Film.

Per concludere è un film sicuramente da vedere al cinema aspettandosi di vedere un film con la F maiuscola.

Valutazione

Valutazione SunnyCinema

User Rating: Be the first one !

About Federico Verrengia

Federico Verrengia

Appassionato di cinema e videomaker. Lavoro attualmente come programmatore di computer e videomaker freelance. Canale YouTube sotto il nick di One Man che tratta video di viaggi.

Vedi anche

Tredici - Armadietto di Hannah Baker

Tredici | Stagione 1 – Episodio 13

Dopo aver parlato degli episodi 11 e 12 siamo arrivati all’ultimo, la l’episodio tredici. È qui …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *