Home > Drammatico > Lion – La strada verso casa

Lion – La strada verso casa

Lion – Trama e Recensione

Lion è un film drammatico del debuttante australiano Garth Davis.

Ambientato in India e in Australia ,il film è tratto da una da una storia vera e basato sul libro “la lunga strada per tornare a casa“.

Lion presenta come biglietto da visita un cast eccezionale (Dev Patel, Rooney Mara, Nicole Kidman, David Wenham) e numerose candidature a importanti riconoscimenti cinematografici.

Lion – La strada verso casa – Trama

Saroo (Dev Patel) è un bambino indiano di 6 anni che vive nella povertà con la sua famiglia in un piccolo villaggio dell’India.

Fin dalla più tenera età dimostra un coraggio, una determinazione, una sensibilità e un intelligenza sorprendente e contribuisce con tutte le forze che ha al benessere familiare.

Lion - la strada verso casa
Una scena del film.

Salire per errore su un treno cambierà drasticamente la vita del piccolo che con quasi 2 giorni di viaggio verrà catapultato a Calcutta (1600 km di distanza dalla sua casa).

Saroo, non conoscendo nemmeno il nome del suo paese d’origine, non riuscirà a rintracciare la sua famiglia e a tornare a casa.

Solo, intimorito, spaesato e ignaro della lingua del luogo il bambino dovrà affrontare momenti difficili e scansare numerosi pericoli.

Dopo tante sventure arriva finalmente una bella notizia per Saroo: con la collaborazione dell’orfanotrofio che lo ha accolto, viene adottato da una facoltosa e magnanima famiglia australiana.

Vive dunque in armonia con la sua nuova famiglia; ma gli cresce sempre più dentro il desiderio di ripercorrere le sue radici fino a diventare sempre più irrefrenabile e forse realizzabile grazie ai potenti mezzi tecnologici.

Lion – La strada verso casa – Recensione

Capolavoro di realismo e dolcezza

La storia è già affascinante da sola e questo agevola notevolmente il lavoro del regista o dello scrittore, ma realizzarla in una maniera così raffinata e delicata è impresa assai più ardua.

Quasi impossibile trovare difetti In “Lion – La strada verso casa” di Garth Davis.

Lion - la strada verso casa - Dev Patel
Saroo (Dev Patel) in una scena del film.

Merita sicuramente elogio il realismo e l’attenzione ai dettagli con le quali vengono mostrati i luoghi e le tristi scene quotidiane dell’India; tutto ciò acquista ancora più valore con la contrapposizione del benessere e delle comodità della Tasmania.

Il realismo, a momenti anche cruento, non limita in nessun modo la magia e la dolcezza che sprigiona il piccolo Saroo.

La sceneggiatura, incalzante e quasi fiabesca a tratti, incolla lo spettatore allo schermo facendogli apprezzare profonde sfumature.

La nostalgia e la ricerca sfrenata della famiglia Indiana è un altro aspetto che tocca particolarmente il pubblico e lo costringe piacevolmente ad una speranzosa attesa dell’epilogo finale. Dev Patel è straordinario nei panni del Saroo ormai quasi uomo ed emoziona e commuove anche il pubblico dalla corazza più dura.

Nicole Kidman, tanto bellissima quanto brava, trova una collocazione perfetta nel personaggio assegnatoli e regala al regista un’ulteriore ciliegina al suo già ottimo lavoro.

Non solo Dev Patel e Nicole Kidman ma ogni singolo attore è al posto giusto e si muove in modo eccezionale nel suo abito.

DEBUTTO COL BOTTO

Lion – La strada verso casa” è un film che rimane in testa e che con molta fatica può essere dimenticato.

Provoca il pianto, emoziona, ha un potere magnetico verso lo spettatore, lancia messaggi morali favolosi, immerge in un mondo a noi apparentemente lontano, fa riflettere e sensibilizza il pubblico.

L’esordio sul grande schermo di Garth Davis è col botto e tutti noi ci auguriamo prosegua con questo piede. Forse stiamo chiedendo troppo?

Valutazione

Valutazione SunnyCinema

User Rating: 4.4 ( 1 votes)

About Lucio De Stradis

Lucio De Stradis

Vedi anche

Ready player one - Wade Watts entra in OASIS

Ready Player One – Trama e Recensione

Ready Player One Dopo pochissimo tempo dall’uscita di The Post, il regista maestro, Steven Spielberg ritorna a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *