Home > Drammatico > T2 Trainspotting – Trama e Recensione

T2 Trainspotting – Trama e Recensione

T2 Trainspotting

A distanza di oltre 20 anni, il regista premio Oscar Danny Boyle porta sul grande schermo T2 Trainspotting, adattamento del romanzo Porno di Irvine Welsh.

Il suo predecessore divenuto in breve tempo un film cult, era uscito nel 1993 ed è considerato il miglior film scozzese di tutti i tempi.

Rientrano nei loro ruoli tutti gli attori del primo film a partire da Ewan McGregorRobert CarlyleEwen BremnerJonny Lee Miller.

T2 Trainspotting esce il 23 febbraio 2017 nelle sale italiene.

Riceve buone critiche e su Rotten Tomatoes ha un punteggio medio di 6.8

T2 Trainspotting – Trama

Sono passati 20 anni da quando Mark Renton (Ewan McGregor) scappò con la valigetta fregando così i suoi compari.

Mark dopo aver trascorso gli ultimi anni ad Amsterdam con sua moglie, torna ad Edimburgo.

T2 Trainspotting - Mark Simon e Spud
Mark Simon e Spud commemorano la morte di Tommy.

Incontrerà i suoi vecchi amici a partire da Spud (Ewen Bremner) che Mark salva da un tentativo di suicidio legato sempre alla sua dipendenza dall’eroina.

L’incontro con Simon (Jonny Lee Miller) si trasformerà velocemente in una rissa nel pub di quest’ultimo.

Begbie (Robert Carlyle) invece si trova in prigione sta scontando una pena detentiva di 25 anni.

Quando Mark si trova a dover tornare ad Amsterdam, decide di rimanere ad Edimburgo ammettendo con la storia con sua moglie è finita.

E questa volta invece, tenterà di buttarsi nel business con il suo amico Simon.

T2 Trainspotting – Recensione

Di solito c’è sempre quel velo di paura durante l’uscita di un sequel di un film cult.

La paura che possa essere rovinato o che comunque non possa mantenere le aspettative del predecessore.

Per quanto riguarda Trainspotting, lo spirito ha avuto solo un lieve cambiamento necessario per essere una pellicola nuova.

Ma di tanto in tanto si viene trasportati nel cuore del film del 1993.

T2 Trainspotting - Mark balla nella sua camera
Mark (Ewan McGregor che balla nella sua camera in una scena del film.

La vita cambia e 20 anni sono tanti.

Abbiamo chi ancora non è riuscito a uscire dalla dipendenza per l’eroina come Spud e decide di farla finita per la sua famiglia.

Chi come Simon continua sulla strada dell’illegalità per fare soldi.

Begbie anche lui non è cambiato, sempre con il suo temperamento violento che lo ha fatto finire in prigione.

Mark invece negli ultimi 20 anni ha provato a cambiare vita, ha trovato una moglie, un lavoro normale e una vita come tutti gli altri.

T2 Trainspotting - Mark ride appoggiato al cofano di una macchina
Una delle scene che ricordano il primo Trainspotting.

Ma quando quella vita decide di lasciarlo, allora anche lui sente il richiamo di casa.

Abbiamo un film che vive di ricordi nonostante l’epoca sia cambiata e posti squallidi mettano a disagio.

Ma la musica e i vestiti sono gli stessi e quasi è un rimpianto la vita irresponsabile, fatta di droga e di risse di un tempo.

Un buon tentativo ma la trama non mantiene le aspettative spezzando in 2 il film dove la seconda parte si trasforma nella fuga di Mark dal violento Begbie.

T2 Trainspotting comunque regali spezzoni di film assolutamente eccezionali anche se di tanto in tanti manchi di continuità.

Rimane comunque un sequel assolutamente da vedere in nostalgia del film cult del 1993.

Valutazione

Valutazione SunnyCinema

User Rating: Be the first one !

About Federico Verrengia

Federico Verrengia
Appassionato di cinema e videomaker. Lavoro attualmente come programmatore di computer e videomaker freelance. Canale YouTube sotto il nick di One Man che tratta video di viaggi.

Vedi anche

Ready player one - Wade Watts entra in OASIS

Ready Player One – Trama e Recensione

Ready Player One Dopo pochissimo tempo dall’uscita di The Post, il regista maestro, Steven Spielberg ritorna a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *